Pianeta Shopping
Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

  Reply to this topicStart new topic

> LA DEVITALIZZAZIONE, è una mummificazione ?
 
Admin
Inviato il: Lunedì, 20-Apr-2009, 14:56
DENTISTI A CONFRONTO

Devitalizzazione, ultima ratio

ho un dente con una carie molto profonda che il mio dentista dice
che si deve devitalizzare oppure otturare con l'ossido di calcio e vedere la sintomatologia del dente.
vorrei sapere cosa e' meglio fare se provare di non devitalizzare ?
e se e' necesario devitalizzare vorrei sapere se e' possibile devitalizzare con l'ossido di calcio
il mio dentista dice che per uccidere il nervo deve mettere un prodotto che contiene formaldeide.
Esiste un modo di devitalizzare senza usare questo prodotto?
come si usa l'ossido di calcio per devitalizzare?
Dario



Arrivare al limite e' auspicabile.
Il trattamento canalare è una "mummificazione" dentro la nostra bocca
che sfido chiunque ad assicurare non rappresenti un foci più o meno
rilevante nella salute complessiva della persona.
Certo la formaldeide non è una bellezza
ma peggio è ospitare a vita una colonia di batteri e muffe (vedi mummia) nei tubuli della dentina.

Non saprei dire se è meglio "trapanare" un po o no sulla carie per
creare un drenaggio del dente ma senza arrivare troppo vicino al nervo.
Ci sono dei rischi? di perdere il dente o raramente di vedersi
propagata l'infezione. Rischio per rischio.

Ci sarebbero una serie di cose che hanno dato dei buoni risultati:
- spiegare al dentista il desiderio di fare ogni tentativo anche - monitorare attentamente il manifestarsi di aggravamenti
- integrazione di magnesio (favorisce la calcificazione)
- intestino regolare
- sana alimentazione e moderata
- Integrazione di attivatori del sistema immunitario
- Sciacqui ripetuti con olio di origano
Eventualmente ci sono prodotti senza la Formaldeide ma probabilmente
se praticabile solo l'ossido di calcio è una alternativa biologica
Daniele



E' un sacco di tempo che non vedo devitalizzazioni fatte con la formaldeide,in genere per devitalizzare,
se il dente non è già "morto" per conto suo ,si fa una anestesia e si procede.
Il concetto di mummificazione è valido se si usa, come sembra
possibile in questo caso, la formaldeide, altrimenti la terapia canalare consiste
nella chiusura del canale con sostanze che dovrebbero garantire la chiusura
completa, questo in teoria, in pratica la presenza di delta apicali canali accessori etc etc rende impossible dare questa garanzia.

La devitalizzazione comporta quindi sempre un rischio non solo per i batteri
ma anche per le sostanze usate per la chiusura.
Vorrei dire che non si può in pratica trapanare solo un po', se la carie c'è va tolta

In questi casi io mi regolo così (ma questa è solo una mia
idea ) faccio gran parte del lavoro di rimozione della carie , soprattutto
della parte più vicina al tetto della camera pulpare,a mano (non a turbina)
poi metto un sottofondo isolante e aspetto avvertendo il paziente che al
minimo accenno di problema (leggi dolore) deve correre da me, prescrivo
un supporto omeopatico o omotossicologico (oltre alle solite regole alimentari,
intestinali etc).
Tutto questo , ovviamente, se ci sono ancora margini
di azione, come mi sembra ci siano nel caso in questione.
Simonetta Albi




Metodi per devitalizzare

La mumificazione c'è sempre e comunque in quanto la rimozione della
polpa/radici non permette più l'irrorazione del sangue dall'orifizio apicale (x i membri non pratici della terminologia vedi figura dente sano) che viene inoltre "murato" con la conseguenza che le sostanze atte alla pulizia e al trasporto dei nutritivi non avviene più. Tutto questo in una inevitabile (naturale) proliferazione di batteri e muffe nei tubuli della dentina.
La cosa è subdola in quanto che questa situazione può essere asintomatica anche per decine di anni ma inevitabilmente la dentina essendo a contatto con i tessuti circostanti porta ad una diffusione dei batteri e delle muffe nell'organismo.
Un sistema immunitario forte in un individuo con terreno "incassatore" e poco reattivo mantiene un combattimento estenuante (per il S.I.) dove non vincono i batteri (granuloma) e non vince il S.I. Si possono fare dei test per verificare se un disturbo è collegato con il dente trattato ma concettualmente la devitalizzazione sembra essere una "forzatura".
L'ossido di calcio (Biocalex), come riempitivo canalare, avrebbe il vantaggio di solidificare "in espansione" assicurando una maggiore chiusura.
Inoltre si creerebbe una specie di effetto "capillare" fino dentro i tubuli della dentina siggillando anch'essi.

P.S foto dal libro "root canal cover up" Meinig

Io più approfondisco il problema dei devitali più mi convinco che sia un compromesso molto molto precario. Comunque come mi hanno insegnato spesso è una scelta del minore dei mali. Si perchè l'estrazione crea tutta un'altra serie di scelte e compromessi.

Noi stiamo sperimentando la devitalizzazione biologica con l'ossido di calcio ma per il momento non si possono trarre conclusioni.
Daniele


fonte:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!





PS: Io propendo per la tesi di Daniele, la devitalizzazione è sempre una mummificazione con tutti i relativi rischi e pericoli.
Top
 
Admin
Inviato il: Lunedì, 20-Apr-2009, 15:49
IMMAGINE DENTE SANO

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
Top
Adv
Adv


Top
 
Admin
Inviato il: Lunedì, 20-Apr-2009, 15:54
IMMAGINE DENTINA

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Ingrandimento 5.000 volte
Top
 
Admin
Inviato il: Lunedì, 20-Apr-2009, 16:04
LA DENTINA DEL DENTE DEVITALIZZATO SI POPOLA DI BATTERI

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
<----->
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Queste immagini mostrano lo sviluppo del dente nel caso della sua morte in seguito a “trattamento della radice”.
Il cadave si popola di microbi da putrefazione che si trovano al loro agio nell'ambiente a scarsita`di ossigeno ed alimenti al di fuori della portata del sistema immunitario.

Le immagini sono stati prese in prestito dal libro di: George E.Meinig: Root Canal Cover–Up.


Il 95 % di tutti focolai si concentra nel dente morto! In che cosa consiste questo problema?
Nel cosidetto “trattamento della radice” ad opera dei dentisti viene purtroppo solo devitalizzato il dente tramite l'eliminazione della polpa. In questa cavita` vengono poi inseriti vari miscugli di tossine quali formaldeide, antibiotici, citostatici, cortisone coll'intento di garantire la sterilita` del sito ostacolando la crescita di microbi che nella natura digeriscono i cadaveri per pulirne l'ambiente. Il tutto viene poi sigillato con cemento o con dei metalli tipo chiodi d'argento . Il dente cosi preparato dovrebbe ora resistere a tempo illimitato.
La realta` e` pero` tutta diversa: entro pochissimo tempo il tessuto dentario, la dentina, si popola di microbi adatti a un ambiente di putrefazione e scarsita`di ossigeno, che provocano alla lunga una decomposizione di tipo fungino del cadavere del dente. Questo fenomeno e`tipico delle mummie che ospitano una flora microbica aspergillosa. Questi germi distruggendo la dentina e provocando piu` tardi la formazione di granolomi penetrano inoltre anche nei tessuti vicini e diffondono lentamente in tutto il corpo mentre le difese immunitarie man mano si indeboliscono. Questo processo puo` rimanere inosservato a lungo, anche per dei decenni.
Consequenza: degenerazioni come artrosi, arteriosclerosi, reuma ,sclerosi a placche, cancro!


fonte:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
Top
 
Admin
Inviato il: Lunedì, 20-Apr-2009, 16:05
Dialogo fra dentisti sulla opportunità di estrarre i denti devitalizzati
Autore: Antonio
Data: 14/04/02

I denti devitali possono causare danni enormi. Il difficile, deontologicamente, civilisticamente e clinicamente, e' decidere se e quanto grande e' il danno per il singolo paziente. Per cui va valutata la patologia del paziente, il rischio, il possibile guadagno in salute, e poi si opera. Volete tutti risposte "si o no". NON e' possibile! dipende dal caso. Se una ha un tumore, certamente saro' portato a togliere tutti i denti devitali, visto il rischio alto; se uno ha una febbricola togliero' prima le amalgame e valutero' il risultato, poi i metalli e valutero' il risultato, poi il dente devitale piu' "neurologico", e valutero' il risultato, e in fine, se proprio non ho otteluto nulla, nenache con la dieta, il riequilibrio della flora intestinale, l'eliminazione delle geopatie, la neuralterapia, e cos'altro valuto meno aggressivo di togliere tutti i denti devitali, informando il paziente e facendomi dare il consenso informato scritto che e' un tentativo per migliorare la sua salute, gli togliero' tutti i denti devitali. E' chiaro ora?


per il seguito del dialogo:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
Top
 
Admin
Inviato il: Lunedì, 20-Apr-2009, 16:29
trattato
"questioni odontoiatriche"
del Chimico Dott. Lorenzo Acerra


prima versione: 20 marzo 2005

contiene:

PARTE 1:
il problema dei denti devitalizzati
- perché funzionano anche le misure meno estreme
- l'opportunismo dei patogeni dei denti devitalizzati
- l'invisibilità di questo fenomeno è la norma
- tappo sulle capacità di regolazione
- la gestione dei denti devitalizzati
- la determinazione ce la mette il paziente
- lettura della radiografia: istruzioni
- l’identificazione del focus dentale: istruzioni
- l’estrazione di un focus dentale: istruzioni
- accortezze sui denti del giudizio
- le cavitazioni
- alcuni esempi di bonifica
- conclusioni
- dente infetto e implantologia post-estrattiva: TESCHIO NERO, altro che amalgama.

PARTE 2:
il paziente olistico
- un caso di monconizzazione post-apparecchio (!)
- il dentista e le monconizzazioni facili
- traforo in denti sani come appoggio per ponti?
- riuscirà il paziente ad avere i bugiardini prima che il lavoro inizi e non dopo, quando l’omeopata gli dice che quel materiale è problematico?
- il pluri-metallismo

PARTE 3:
informazioni su materiali problematici e possibili alternative
- cura canalare e relativa sterilizzazione
- otturazioni bianche: istruzioni per l’uso



il primo consiglio che a ragione si dà a chi deve rimuovere l’amalgama è quello della rimozione protetta: un manoscritto a parte, di 15 pagine, è stato redatto per descrivere il protocollo della rimozione protetta ed è disponibile presso l’associazione A.D.O.M.;

il secondo avvertimento a chi toglie l'amalgama è che i denti devitalizzati sono un punto interrogativo, tanto più quando l’organismo è debilitato e particolarmente intossicato dall’amalgama. Chi paga un lavoro milionario di bonifica, in cui i vecchi metalli vengono tolti e c'è un rifacimento della bocca con materiali biocompatibili, apprezzerà particolarmente questo consiglio: non è più prudente valutare se qualcuno di questi denti devitalizzati sta dando fastidio o è una bomba ad orologeria prima di seppellirli sotto rifacimenti dentali di decine di migliaia di Euro?

in ulteriori documenti disponibili presso l’associazione sono documentati gli effetti negativi da amalgama dentale (esposizione cronica a basse dosi di mercurio).



PARTE 1

il problema dei DENTI DEVITALIZZATI

La “terapia” di devitalizzazione del dente consiste nell’asportazione meccanica della polpa del canale pulpare principale e nella blindatura sotto, con un tappo di cemento, del foro apicale attraverso cui l'irrorazione sanguigna dall'osso prima entrava nella camera pulpare.
Poiché la polpa nel canale principale viene estirpata e l’orifizio apicale da cui entrava il sangue viene cementato, i tubuli dentinali del dente devitalizzato perdono il loro rifornimento di sangue. L’accesso al dente, l'accesso ai tubuli dentinali, di sostanze di difesa contro le infezioni o anche di antibiotici non è più fisicamente possibile.

Anche l’organismo più forte non potrà mai più nutrire la restante polpa (quella irraggiungibile ai ferri del dentista per l’asportazione) e i microtubuli che costituiscono la dentina.
Per cui abbiamo una situazione particolarissima, un osso cavo con i suoi microscopici tubuli ormai inutili e la polpa (dei canalicoli secondari) che offrono possibilità ineguagliabili di ospitalità a colture batteriche anaerobiche.

Scrive il dottor Meinig: “Iniziando a leggere l'opera del prof. Weston Price, mi trovai di fronte alle foto al microscopio che mostravano la presenza di batteri nei tubuli dentinali. La colonizzazione poteva essere dimostrata quasi nel 100% dei denti devitalizzati estratti, anche quelli che apparivano perfettamente fatti, anche quelli che non creavano aloni neri alla radiografia, anche quelli di portatori con apparentemente nessun problema. (..) Scoprii successivamente che altri due gruppi di ricerca (uno svedese e uno inglese) avevano pubblicato indagini in microscopia della dentina, ma nessuno di essi aveva ripetuto la ricerca di Price sui denti devitalizzati, sul fatto che la loro dentina inevitabilmente si popolasse negli anni dei batteri anaerobici della peggior specie” (“Root canal cover-up” p.171).


per continuare a leggere scarica gratuitamente il trattato: :
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Reply to this topicStart new topic

 


Camere a prezzi imbattibili, oltre 130.000 Alberghi in tutto il mondo, offerte con sconti sino al 50%. Hotel in tutte le principali città del mondo, Parigi oltre 1.600 strutture a catalogo, con prezzi da 30 euro ad oltre 300 euro per camera doppia, se in due con 15 euro a testa si può pernottare, descrizione dettagliatissima, con galleria fotografica e mappa di google.
Hotels.com il più grande retailer di Alberghi nel mondo, sede principale negli USA, garantisce la corrispondenza tra ciò che è presente a Catalogo è la realtà, offre la Garanzia che le prenotazioni alberghiere effettuate tramite Hotels.com L.P. offrono le tariffe più basse, se esiste una tariffa più bassa disponibile per le stesse date e lo stesso hotel, se comunicato entro 24 ore dalla prenotazione, viene rimborsata la differenza.




COMPARA I PREZZI TRA I PRINCIPALI OPERATORI DI VIAGGI
scegli la convenienza e le offerte del momento

SUPER SCONTO
Approfitta delle nostre offerte per volare in Sardegna
offerte Nor America, New York, Miami, Los Angeles, Boston, etc.

SCONTO euro
TV LCD
offerta
io compro quiprezzi scontati riservati a questo sito

ULTRA SCONTO
OFFERTE INCREDIBILI NOTEBOOK SONY, ACER, HP
SCONTO
a prezzo DI REALIZZO
offerte riservate a questo sito
IL MASSIMO DELLO SCONTO E DELLA QUALITA'
TELEVISORI SONY SERIE Z KDL40Z4500 e KDL46Z4500
vedrai le scene d'azione più fluide al mondo Grazie a Motionflow 200Hz, la frequenza dei fotogrammi è quattro volte più rapida e le immagini acquistano una chiarezza senza precedenti. A ogni immagine vengono aggiunti ben tre fotogrammi, in grado di prevedere i movimenti in ogni direzione, per un totale sbalorditivo di 200 fotogrammi visualizzati al secondo: la nitidezza è assoluta.
NUOVI SONY KDL 5500 SERIE W da 40 e 37 pollici - 100Hz Motionflow - BRAVIA Engine3-wireless DLNA
NUOVI SONY KDL 5500 SERIE V da 32 - 40 e 46 pollici multimediale wireless DLNA - BRAVIA Engine3
- widescreen -1080p "Full HD"HDTV 1080p - nero - 6,2 Mega pixel Risoluzione 1920x1080.
Ulteriori caratteristiche e specifiche ed altri modelli all'interno del sito

SCONTO
FOTOCAMERE COMPATTE, REFLEX, ULTRAZOOM
14 MEGAPIXEL
SOTTO prezzoriservato a questo sito

SCONTO
FOTOCAMERE COMPATTE, REFLEX, ULTRAZOOM
14 MEGAPIXEL
SOTTO prezzoriservato a questo sito
PREZZI INCREDIBILI, SOTTOCOSTO

NUOVISSIMI TELEVISORI SONY serie 5500

ULTIMISSIMO PROCESSORE BRAVIA ENGINE 3(serie 5500)

MOTION FLOW 200Hz
MOTION FLOW 100 Hz

PREZZO DI FABBRICA
prezzo
riservato a questo sito

SCONTO  
prezzo web riservato a questo sito
PREZZI ESCLUSIVI riservati a Pianeta Shopping





[ Script Execution time: 0.9613 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]